Controllo stato di usura della frizione

Nell’articolo di settimana scorsa abbiamo visto quali sono i lavori da eseguire dopo ogni allenamento, se non lo avete ancora letto potete trovarlo qui

Questa volta parliamo invece di un lavoro di manutenzione/di controllo che va eseguito più raramente, ovvero il controllo dello stato della frizione.
Per prima cosa incliniamo la moto dal lato opposto del carter frizione, così da non dover togliere l’olio. I meccanici del mondiale usano un cavalletto molto leggero, facile da trasportare e regolabile su diverse altezze come questo, molto comodo per lavori come questo e durante il lavaggio.

Dopo aver assicurato la moto, procediamo svitando il carter con una chiave a tubo da 8 mm. Una volta aperto il coperchio possiamo svitare le singole molle e riporle in una vaschetta multiuso resistente ad oli e solventi come questa in modo da avere tutto ordinato ed evitare di perdere componenti importanti.

Togliamo il piattello e sfiliamo a via via i dischi. Ora occorre misurare lo spessore del singolo disco o dell’intero pacco, in base a quale misura fornisce la casa madre.
Dopo aver misurato il disco o l’intero pacco con un calibro sostituire l’intera frizione se sotto tolleranza o rimontarla se ancora in buono stato.

Una frizione che è ancora nelle tolleranze, ma che ha già lavorato abbastanza la si riconosce dall’ultimo disco in fondo, ovvero il più stressato; talvolta cambia leggermente colore scurendosi rispetto a tutti gli altri dischi.
Il nostro consiglio è quello di scambiare il disco più scuro con uno al centro del pacco frizione, in modo da preservarne la prestazione il più possibile; prima di rimontare i dischi frizione.

Dopo aver reinserito tutti i dischi rimontiamo anche il piattello e le molle, stringendole con una chiave dinamometrica alla giusta forza, indicata sul manuale della vostra moto.
Stessa cosa per il carter. Una volta chiuso il tutto il lavoro è finito…Ora potete tornare a sgasare!

Se questo articolo ti è stato utile o pensi possa esserlo per un tuo amico condividilo tramite i tasti qui sotto, anche su What’s app!