Motocross, come iniziare secondo noi

Il motocross si sa non è uno sport dei più facili come primo approccio, proprio per il suo grado di difficoltà e perchè ci sono in gioco più fattori, come ad esempio dover prima prendere confidenza con un mezzo, la moto, che è diverso da qualsiasi altro utilizzabile in altri contesti, si perchè una moto da cross è totalmente diversa da ad esempio un motard, anche se condivide gran parte dei componenti.

Per iniziare la cosa fondamentale è avere un gruppo di amici che ti accompagni nell’apprendimento e che ti consigli su cosa è meglio fare e su cosa concentrarsi inizialmente, ancor meglio se a farlo è un professionista. Ci sono infatti diversi corsi in ogni zona d’Italia organizzati da ex piloti e no.
La prima cosa fondamentale, sembra scontato dirlo ma è la sicurezza in pista. Infatti nelle giornate di allenamento si possono trovare diversi livelli di esperienza, si può infatti incontrare piloti in allenamento che quindi hanno un passo molto veloce, come dei principianti alle prime armi e che quindi hanno un livello decisamente più basso.
Ecco in questo caso(estremo) è importante conoscere il modo migliore di comportarsi in pista per non creare problemi e per mettere in pericolo nessuno.
Un altra cosa molto importante è la scelta della pista da fare seguendo qualche parametro, proviamo a stilare una lista di cosa tenere a mente nella scelta delle piste da affrontare almeno inizialmente:

  • Le piste con pochi sali e scendi, perchè ad esempio salti in discesa o in salita aumentano il grado di difficoltà. Una pista in piano oltre che spesso più facile, ci permetterà di vedere e farci vedere da altri piloti in pista.
    con salti per lo più corti e soprattutto senza “buco” nel mezzo, dov’è possibile progredire nella pratica del salto a mano a mano, giro dopo giro… step by step.
  • Le le piste con salti lunghi e doppi senza terra piana nel mezzo, per capirci oltre che difficili e pericolose sono anche deleterie per l’apprendimento,proprio perché non ci è possibile provare ad arrivare sempre più vicini alla rampa di atterraggio un poco alla volta.
  • Piste ben tenute (questo è un aspetto molto importante, proprio perchè una pista con del terreno pieno di canali, o bagnata sul “duro” possono creare problemi e difficoltà almeno all’inzio non necessarie.
  • Piste meno affolate, o cercare di scegliere giorni con meno affluenza. Da evitare assolutamente il weekend prima di una gara, dove i piloti andranno ad allenarsi in vista della gara.

Tenendo a mente quanto sopra si riuscirà ad imparare più facilmente a girare in sicurezza e la tecnica del Salto e si acquisirà dimestichezza col mezzo e nelle nostre capacità, così la fiducia ci spingerà a continare a girare ed a migliorare.

Se pensi che questo articolo possa interessare a qualcuno condividilo tramite i tasti posti qui sotto!
….e mi raccomando, pensaci quando diventerai così bravo da whippare ad ogni salto! 😛