Motocross: polvere, terra sotto gli stivali e adrenalina Pura!

… il frastuono dei motori ed il rombo degli scarichi è quasi assordante, ma so che sono pronto a scattare, prima degli altri… in qualifica non sono andato male, ma potevo far meglio;
ad ogni modo non importa, parto da questo cancelletto ed ho già scelto la giusta traiettoria…
di fianco a me lui, il mio rivale di sempre, bravo e pulito nella guida, ma determinato almeno quanto me…
è il momento! Partenza e gas!
… sono partito bene, prima curva a sinistra leggermente in salita, scalo e sfriziono un po’, ma la traiettoria è buona… recupero una posizione… ecco adesso un traverso in uscita dalla curva, dosando bene il gas… l’attenzione è altissima e l’istinto mi sta facendo guidare bene….
adesso ecco il salto più importante a circa 2/3 del percorso da 2 km, la mente è libera da ogni pensiero superfluo, mi concentro solo sulla gara e sento che l’adrenalina mi spinge al massimo! … so che oggi posso farcela, posso vincere, ma quello che più conosco è che amo questo sport e nulla mi toglie questo sorriso dal volto nascosto dal casco!…

Diario di un pilota #1

Se anche tu hai provato queste emozioni almeno una volta e non vuoi perderti gli altri articoli de “Il Diario di un pilota” qui in basso ne trovi altri…

Il Diario di un pilota #2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *